Come diventare brand manager

Fashion brand management: cos’è

L’obiettivo del fashion brand management è quello di riuscire a posizionare un prodotto sul mercato (di solito un marchio di moda) e a differenziarlo rispetto ai competitor in modo da migliorarne la percezione e l’appetibilità sul mercato da parte dei consumatori.

Cosa fa il brand manager

Quella del brand manager è diventata una figura indispensabile all’interno delle aziende, specialmente in quelle riguardanti il mondo della fashion industry.

Il brand manager moda è un professionista che gestisce l’immagine di un marchio sul mercato e promuove azioni che comunicano al meglio la missione, la visione e i valori del marchio al suo pubblico di destinazione. Nello specifico si occupa di curare la brand identity e tutte le strategie legate ad una griffe che vende prodotti destinati alla moda.
Ma cosa fa di preciso? Questo lavoratore specializzato si interfaccia continuamente con la produzione, con il reparto marketing, vendite e comunicazione e fa capo alla direzione, a cui riporta periodicamente progressi, eventuali vincoli o problematiche.
Lo scopo del brand manager è quello di sviluppare una strategia che sia in linea sia con gli obiettivi di business aziendali, sia con le esigenze dei consumatori: prende decisioni riguardo all’immagine del prodotto studiando attentamente come viene percepito da parte del pubblico, si occupa della sua comunicazione e sviluppa piani di marketing in sinergia con la direzione marketing al fine di promuoverlo tenendo conto del budget stabilito dall’azienda.

Responsabilità e compiti del brand manager

Se sei un giovane pieno di iniziativa e desideri diventare brand manager devi sapere
che il lavoro dei tuoi sogni include i seguenti compiti:
● analisi quantitativa e qualitativa del mercato a cui si somma lo studio approfondito delle preferenze dei consumatori e delle loro abitudini di acquisto per prodotti concorrenti simili;
● analisi dei dati raccolti per sviluppare una strategia a lungo termine;
● stesura del marketing plan;
● gestione della comunicazione e delle attività promozionali (campagne online ed offline, pubbliche relazioni, gestione dell’immagine sui social network);
● attività di reporting.

Se il marchio è nuovo, solitamente è quella figura che si preoccupa di creare insieme al visual e al graphic designer un’immagine coordinata per creare un’identità aziendale solida e contribuire alla futura creazione di valore del business.
Se invece è un marchio esistente che vuole rinnovarsi o migliorarsi, avrà il compito di valutare l’indice di soddisfazione e di fiducia del pubblico ed intraprendere un percorso di miglioramento che porti all’aumento della retention e al rafforzamento della brand identity.

Ti stai chiedendo come diventare fashion brand manager? Per diventare fashion brand manager bisogna innanzitutto aver studiato nel campo della moda oppure avere passione ed esperienza in questo settore. Non esiste un percorso strutturato da seguire, ma partendo da una discreta conoscenza di questo business potrai raggiungere facilmente il tuo obiettivo frequentando un corso di fashion brand management come quello proposto da NAD. Se questo mondo è nuovo per te e parti da zero, puoi iscriverti ad un corso breve in fashion design ed iniziare a gettare le basi per il tuo futuro.

Quanto guadagna un brand manager

Lo stipendio di un fashion brand manager è sicuramente uno dei più alti tra quelli delle figure professionali legate alla fashion industry. Il guadagno dipende e può variare di molto in base all’esperienza maturata nel campo e cambia se lavori come libero professionista oppure come dipendente, ma in generale si aggira tra i 3.000 e i 4.000 € lordi al mese.
La retribuzione lorda in un anno può essere distinta in questo modo:
● per un lavoratore alle prime armi, fino ad un massimo di esperienza di 5 anni: dal €35.000 ai €40.0000 annui;
● per un professionista con esperienza nel campo: dai €45.000 ai €50.000 all’anno.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
Glamour e ideali un connubio possibile FDS school in Nad Nuova Accademia del Design Verona
Glamour e ideali: un connubio possibile?