Viaggio nel Design Fondazione Bisazza in Nad Nuova Accademia del Design Verona

FONDAZIONE BISAZZA: VIAGGIO NEL DESIGN

La Fondazione Bisazza rappresenta un vero viaggio nel Design per chiunque sia appassionato da questo settore.

Gli studenti di NAD hanno avuto l’opportunità di visitarla a ottobre. Mario Zantedeschi, Interior Designer e Tutor della Architectural Design School, ci racconta di questa esperienza formativa.

NAD, dopo una breve anteprima tenutasi negli show-room milanesi del Fuorisalone 2020, ha colto l’occasione per organizzare una visita alla celebre Fondazione Bisazza di Montecchio Maggiore.

Nata sul finire degli anni ‘90 dalla geniale intuizione dell’architetto e designer Alessandro Mendini, allora direttore artistico dell’omonima azienda, la Fondazione Bisazza è stata inaugurata nel 2012 con la presentazione della collezione permanente.

Bisazza ha origini molto lontane nel tempo: la prima fabbrica, sotto al nome di Vetricolor, aprì nel 1956 proprio nell’attuale sede della Fondazione. 

Inizialmente specializzata nella fabbricazione di rivestimenti esterni in vetro, con il passare degli anni ha saputo reinventarsi e diversificarsi, dedicandosi alla produzione e alla posa di tutte le tipologie di mosaico per interni ed esterni di lusso.

Ora è un’azienda leader del settore, con migliaia di punti vendita in tutto il mondo, con importanti showroom a Milano, Londra, Parigi e New York.

L’uscita didattica degli studenti della Architectural Design School

Venerdì 9 ottobre 2020 un gruppo di studenti della Nuova Accademia del Design ha partecipato con estrema curiosità ed entusiasmo alla visita guidata presso la fondazione.

Ad accompagnarli, Elisa Dal Fiume, Direttrice Didattica di NAD; l’architetto Clelia Marenda, vicedirettrice didattica e coordinatrice della Architectural Design School; Alessandro Griggio, Ingegnere Ambientale, Garden Designer e Business Developer presso NAD, ed io, in qualità di Tutor per gli studenti della ADS che seguono in modalità registrata.

Una fabbrica storica, sapientemente recuperata dall’architetto Carlo Dal Bianco ed immersa in un giardino all’italiana.

Il teatro perfetto per mostrare al pubblico le idee, le opere e le realizzazioni dei più grandi Designer e architetti del XX e XXI secolo che hanno deciso di collaborare con la Fondazione Bisazza.

Fabio Novembre, Marcel Wanders, Richard Meier, Ettore Sottsass, Alessandro Mendini, Patricia Urquiola

Questi sono solo alcuni dei grandi nomi che hanno lasciato la loro firma tra queste pareti.

Il percorso, piacevole e dinamico, è ricco di spunti artistici, architettonici e di Design.

Attraversa epoche, prodotti, temi e culture molto diversi tra loro, sottolineando la capacità dell’azienda e dei Designer di adattarsi alle esigenze più varie.

La mostra temporanea in onore al fotografo inglese Norman Parkinson ha arricchito la visita con fotografie di moda, ripercorrendo due importanti decadi (1948-1968) del secolo scorso.

La Fondazione Bisazza è un luogo sempre attuale e di particolare pregio che coniuga la raffinatezza delle tecniche di lavorazione e di posa dei mosaici in vetro con l’estrosità e il guizzo geniale propri degli architetti e dei Designer del nostro tempo.

Ancora una volta, la scoperta di una realtà locale di assoluta eccellenza è risultata estremamente utile per la formazione e l’arricchimento culturale degli studenti.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
Contest Freudenberg in Nad sede Verona Nuova Accademia del Design Verona Milano
Contest Freudenberg